Per te visitatore inizia un viaggio per conoscere meglio San Bernardino da Siena, un francescano modello, un trascinatore di folle, propagatore affascinante della vita religiosa consacrata, innamorato di Maria, profondo teologo e grande letterato. Come tutti i Santi, anche se la loro vita è circoscritta in un periodo di tempo definito, anche san Bernardino ha un messaggio che va oltre la sua epoca, un messaggio oggi molto attuale e vivo…

Conoscendo bene la straordinaria figura di santità rappresentata da San Bernardino da Siena e avendo avuto la grazia di custodire le spoglie mortali del Santo in terra abruzzese a L’Aquila dove il senese morì il 20 maggio del 1444, la Provincia dei Frati Minori d’Abruzzo, che porta il suo nome, in collaborazione con gli editori teramani dell’Edizione Palumbi, ha ideato, progettato, realizzato e finanziato questa bellissima mostra itinerante. L’obiettivo è quello di diffondere – attraverso gli allestimenti temporanei – nel tempo e con la maggiore diffusione possibile il messaggio di pace e di amore che San Bernardino ha testimoniato con la sua vita in maniera eroica. Un evento, questa mostra itinerante, legato anche al drammatico sisma che ha colpito la città dell’Aquila e i suoi abitanti il 6 aprile 2009 e che ha gravemente lesionato la Basilica di San Bernardino. Oggi la ricostruzione del monumentale edificio bernardiniano necessita ancora di tempo e risorse, il corpo di San Bernardino viene custodito a Tagliacozzo, mentre la comunità religiosa dei frati francescani minori aquilani vive e opera il suo servizio a favore del prossimo in Piazza D’Armi, divenuta tristemente notissima in tutto il mondo quale punto di ritrovo e di incontro della popolazione aquilana ferita e distrutta dal sisma.

Possa San Bernardino, anche attraverso il messaggio che questa mostra itinerante intende diffondere e promuovere, sostenere la ricostruzione morale e spirituale dei cittadini aquilani, e la ricostruzione materiale delle case e dei monumenti distrutti o gravemente danneggiati.

Angelo Di Battista, curatore e promotore della Mostra Itinerante - Edizioni Palumbi, Teramo.